Home -> Primo Piano

Turismo, i dati sui primi sei mesi

​Dopo un 2013 caratterizzato dalla crescita di arrivi e presenze quasi esclusivamente stranieri, nei primi sei mesi del 2014 è stato registrato un ulteriore incremento dei flussi turistici, con un ritorno dei visitatori italiani, un aumento degli spagnoli e una lieve crescita del turismo statunitense, mentre cala l'affluenza dalla Russia. Sono le tendenze nei primi sei mesi del 2014 dei flussi turistici nel territorio fiorentino evidenziate nel report semestrale dell'Osservatorio turistico della Provincia di Firenze.
"I dati sui flussi turistici in provincia di Firenze presentati oggi sono davvero incoraggianti – ha affermato Giovanni Bettarini, assessore allo Sviluppo economico, turismo e città metropolitana del Comune di Firenze - Non solo sono numeri in controtendenza rispetto al panorama generale, ma fotografano la vitalità in crescita e il dinamismo del settore turistico fiorentino. È importante non adagiarsi su questi dati ma guardare agli investimenti nel settore come ad una leva strategica per uscire dalle difficoltà delle aziende e del lavoro".
"Un risultato trainato dalla città di Firenze – sottolinea Andrea Barducci, Presidente della Provincia di Firenze – ma c'è un segno positivo anche nel resto del territorio. Un turismo che si sofferma nella città di Firenze ma che si riversa, con pernottamenti in media più lunghi, anche sui territori limitrofi alla ricerca di altre offerte, che il nostro territorio può offrire".
In base ai dati analizzati, i pernottamenti sono cresciuti del +3,6% (pari a +199 mila presenze) rispetto ai primi 6 mesi del 2013, con un incremento sia dei flussi nazionali sia dei flussi esteri.In crescita del +0,9% il numero degli arrivi pari a 19mila turisti in più. I valori positivi si registrano a gennaio, febbraio ed in particolar modo nel mese di aprile, con un calo evidente nel mese di marzo ed una sostanziale stabilità nel mese di giugno.
I clienti stranieri hanno registrato risultati positivi in questo periodo; infatti si registra crescita del +2,2% di pernottamenti con ottimi risultati su alcuni mercati dei paesi BRIC (in particolare Cina e Brasile). Molto positivi anche i dati relativi al mercato francese, inglese e Spagnolo. In lieve crescita i flussi turistici provenienti dagli Stati Uniti. In calo i flussi provenienti dalla Germania, dal Giappone e dalla Russia.
Ottimo il recupero del mercato italiano, con una crescita nei primi 6 mesi pari al +6,8% di pernottamenti, dopo un 2013 abbastanza deludente per questo mercato.
Il settore alberghiero registra una crescita abbastanza importante (+3,4% pari a 131 mila pernottamenti), così come il settore extralberghiero che cresce del +4,0% pari a circa 67 mila pernottamenti in più.
I risultati evidenziano una risultato positivo negli alberghi a 4-5 stelle e nei Bed and Breakfast/affittacamere. Lieve calo nei flussi presso le aziende agrituristiche della provincia, nei campeggi/villaggi turistici e nelle basse categorie alberghiere (1-2 stelle).
Nelle strutture ricettive del Comune di Firenze si registra complessivamente una crescita dei pernottamenti del +4,4%, pari a 173 mila unità a fronte di una sostanziale stabilità nel numero degli arrivi. Sono sempre gennaio, febbraio e aprile i mesi con una crescita importante, così come maggio in cui si registra una lieve variazione positiva rispetto allo stesso mese del 2013, mentre i mesi di marzo e giugno registrano cali molto contenuti.
Il settore alberghiero del territorio comunale registra complessivamente una sostanziale crescita (+4,1% pari a circa 125 mila pernottamenti con un trend positivo nei 4-5 stelle ed una contrazione nelle categorie inferiori); il settore extralberghiero registra una crescita del +5,8% in quasi tutte le tipologie ricettive complementari, pari a 48 mila pernottamenti in più). In crescita in particolar modo turisti cinesi, brasiliani, francesi, inglesi e spagnoli. Stabilità per la clientela americana e australiana, in calo i flussi provenienti dal Giappone, dalla Germania e dalla Russia. Importante recupero in questi 6 mesi della clientela italiana con una crescita del +9,6% di pernottamenti.
Sul restante territorio della Provincia si registra una crescita degli arrivi del +2,6% pari a 15 mila turisti e una crescita di 26 mila pernottamenti pari al +1,5%. Gennaio, febbraio e aprile  registrano valori in crescita, mentre marzo e maggio presentano valori di negatività abbastanza diffusi. Nel mese di giugno si registra una sostanziale stabilità.
Il settore alberghiero registra complessivamente una crescita che sfiora un punto percentuale mentre il settore extralberghiero registra una crescita del +1,9% pari a 16 mila pernottamenti. In crescita sia i turisti italiani (+1,7% di presenze) sia i turisti stranieri (+1,1% di pernottamenti), in particolar modo Spagnoli, Polacchi, Cinesi e Belgi. Negativi i risultati di tedeschi e giapponesi e russi.




SCADENZA IMU - IMPOSTA TROPPO GRAVOSA PER IL SETTORE TURISTICO RICETTIVO

Il mese di giugno per gli italiani e in partic...

GLI ALBERGHI ITALIANI VESTONO GREEN

Federalberghi, WWF Italia e Fondazione Recchi ...

Costituzione commissione sindacale

Nella riunione del 21 giugno 2019 il Consiglio di...

Workshop Italian Luxury – New York 29-30 ottobre 2019

L'Enit - Agenzia Nazionale del Turismo coordin...

Imex America 2019

La prossima edizione di Imex America si svolge...